Giochi WTF – EP10 PRIDE RUN
Articles Blog

Giochi WTF – EP10 PRIDE RUN

November 19, 2019


Hello everyone and welcome to the tenth episode of WTF games now that I pay attention besides having arrived at the second digit for this series this is also the first time that I have inserted an Italian title which, among other things, is coming out on Steam today at this year’s Gamescom, where I was able to try the game in advance, the good Ivan Venturi pointed out to me that, on October 11th that is today, namely the release date of the game, it was not chosen at random but because it’s the coming out day I must admit that this bivalence has been particularly on point but why Pride Run on WTF games? essentially for two reasons the first is almost obvious, because it is an irreverent game and peculiar in its own way the second is that since its announcement, the first few times in which it has been discussed in some Italian newspapers Gaming or mainstream pubblications it immediately sparked a flame and crazy controversy from the community of these headings very enraged, not on the game itself but on the concept of making a game on the pride and among other things during the study and test of the game I discovered another very interesting thing that now it is called only pride, pride, pride on the other hand, since I was little I remembered that it was actually called gay pride and it was actually pointed out to me that the word “gay pride” is no longer used because it is actually it is only sectorialized in the gay community let say that saying gay pride is no longer inclusive of all other communities, like, that are part of the alphabet that gradually expands from year to year in the LGBTQ + community I hope I said the sequence right now, joking aside, before showing you Pride Run it is necessary to open and close a parenthesis, this is not for those who have been following “Let’s Talk About Videogames” for years but for those who have been following it for a little less time. We have touched this subject countless times The groups that make up the LGBTQ + organizations are completely neutral to me Neutral in any possible way you can think of, I live with so many people who are part of it and respect them every day yet it has bothered me that several specialized magazines have lined up not to treat Pride Run due the negative moods it can cause in its communities now, as this game bases its existence on the message it wants to convey more than an hardcore gameplay experience I decided to discuss it here on “Let’s Talk About Videogames” for a simple sense of justice in regard of the ostracism received having said that I think that we can peacefully go to see how Pride Run is made The game, consisting of two distinct modes, it’s basically a rhythm game where we will have to manage the Pride parade through the capitals of the world with its characters, leaders and opponents for a total of 16 stages I really enjoyed the menu nomenclature: in the sense that the distinction between single game and multiplayer, you can manage the parade up to four players, is called Solo and Group the two modes are Vanilla, the simplest one and Play Hard, the most complex but also the “real deal” the difficulty starts from Virgin and then goes up to Vicious up to Queen, which is the maximum difficulty sincerely there isn’t a lot to say about the Vanilla Mode it’s simply a classic four-button rhythm game where the only purpose is to execute correctly the sequence of keys as accurately as possible nothing exceptional but can be used to learn the passages of the various places and a little bit anticipated what the various leaders and bosses of each map will be so let’s say Vanilla, as the game itself says, is for vanilla gamers the Play Hard, on the other hand, requires a minimum of extra attention because we will have to effectively managing the parade in order not to disperse its participants, maybe negatively influenced by the various opponents and indeed exploit all the various groups that make up the parade in order to involve as many people as possible within it speaking of groups, no one seems to be missing really, they are so many and I personally swear to you of those I have read, perhaps I knew less than half, well, let’s say so. Each of these groups has skill, properties and deployment costs that differ from one another first of all we will have to create the initial deployment of the parade, taking into account what kind of people we will find both between the curious or neutral public and the opponents for each stage we will have a maximum number of points that can be spent to create our parade, where besides standard groups with which we will leave we will have to choose a leader of the parade it can be more than one and can be changed during the game, but this is a bit of special event the leader will not only be the one who will fight against the final boss but it will also be the element with special moves to protect or support the various groups now, the commands will be a little confusing, in the first stage in particular but fortunately we will take confidence almost immediately because we should use a combination of WASD keys and directional arrows in addition to these, we also use WASD but in combination with shift to make it easier understanding the style of play the timing and action system of the various characters it’s very similar to Patapon that is, to activate a move with each group character it will be necessary to follow the correct sequence of keys to the rhythm of music at present due to some chaotic moments that could appears later in the game we can not follow the time perfectly and still perform the actions but we will have a higher score and greater attack effectiveness if we can follow the correct timing with the WASD keys it is possible to pass from one group to another assuming their control holding down shift, we can move it in the selected direction always with WASD while with the directional arrows we will perform the actions that each group has to offer they can be of involvement or defense on the roadside we will have all the curious gathered to see the parade and on some of them will present the same icons of the categories present in the pride in essence, each group is able to drag anyone into the parade but some groups are more likely to attract viewers of a certain type the objective of the game is to finish the level with the highest possible score or at least not going in the negative by losing too many people because in that case you would have failed the scenario on the roadside you will occasionally find opponents who will try to disintegrate the procession obviously for each city there are different types of enemies in San Francisco we will have the friendly white hooded people that I will not mention by name otherwise this video will be demonetized The Mormons in Toronto, the police at New Delhi and so on passing in front of them with the units of the pride will cause a very rapid drainage of the stamina that will drop quickly to zero therefore we will have units completely unable to perform actions because every action obviously will cost stamina the only action that can be done will be to distance the groups as much as possible from the haters or place units able to perform defensive actions, thus shielding the “bad vibes” of the opponents in general, bears or other particularly big units can do the job although in many advanced scenarios positioning the leader at the bottom and activate the defenses of the entire line in which it is located certainly it is less stressful in particularly intense moments I have to admit that the unit movement will not always be so simple and intuitive to manage also because completely reassemble a big procession depending on the various needs and problems that will sometimes arise, it can really be arduous once we are able to complete the parade generally it lasts 4-5 minutes or rather the time of a song it will be the moment of the boss fight where we will have our leader against the opposite leader almost everyone who has already heard of pride runs will have seen the boss fight against Trump that in case of victory will be dressed like a drag queen same thing, or similar, will happen for the next bosses many are obvious world leaders, like Le Pen in France others are exponents or representatives of average opponents of the LGBTQ + community if before, for the parade gameplay, I made the comparison with Patapon for the boss fights the most correct comparison maybe it with Bust a Groove we will be able to select, always at the rhythm of the music, the attack to be performed and then we will have to succeed in an arm wrestling style mini-game against our enemy once the boss is defeated the scenario will also be finished needless to say that going forward with the scenarios the management of the pride will become more and more difficult although at some point the controls will be easier to manage and we will discover some system to pull as many people as possible into the parade however, the fact remains that, even considering the increase in difficulty, as well as the number of units to be taken into consideration, we will not have much variety in the proposed maps the soundtrack that accompanies the game is good and the idea of ​​increasing the intensity of the sound and the variety of instruments depending on how big the procession becomes is nice Pride Run as I said in the video intro does not want to be taken too seriously it does not present itself as a game to start for the challenge factor, the story or otherwise but the main purpose is to convey a message and to bring to light in an irreverent and even exaggerated way the various groups that make up the LGBTQ+ scene the underlying problem is that it is not the game itself that has caused much discussion in the last two years but the concept on which it is based and the subject taken into consideration because apparently, Pride Run, not only aroused indignation in some fanbases, and I speak especially for Italy of those publications that have only announced the production of the game but in some cases also by exponents or sympathizers of the communities examined in the game it has been said that many things represented in the game are an exaggeration and that the many stereotypes that Pride Run show can damage or put in a bad light the communities themselves sincerely, I’m a total outsider to this world and so I would not be able to express any opinion about the matter indeed, as I said at the beginning of the video, for me the important thing is that anyone has the right to express themselves in his own way even with a video game for my part here we are on “Let’s Talk About Videogame” and today I hope I told you about a video game at this point I ask you, what do you think of Pride Run? what is your opinion about it? as always, let’s discuss it politely below in the comments and show once again that the community of “Let’s Talk About Videogame” it’s more mature than everyone can imagine for today I think it’s really all. I greet you and see you on the next video

Only registered users can comment.

  1. TI SFIDO!
    C'è questo gioco di nome Yandere Simulator in cui c'è anche un club di musica; la sfida è che devi superare l'attività del giorno: un minigioco a tempo di premere la freccetta giusta (principalmente perché tutti gli youtuber che ci hanno provato hanno fallito miseramente)
    Ti prego provaci

  2. Beh, la trovo un'idea originale. Non offensiva. Mi dovrei sforzare per trovare qualcosa di cui lamentarmi. A me sembra un gioco carino, lo dico da interno all'lgbtq+. Mi sembra assurda questa "corsa alla lamentela" per villantar lotta ai diritti (nel senso, ovviamente, che ci son casi di esagerazione di chi si offende con nulla).

  3. Ovviamente se ne sono guardati bene dall'inserire boss che scopiazzassero politici o religiosi provenienti dai paesi musulmani, dove gli omosessuali sono tutt'oggi perseguitati per legge e condannati anche alla pena di morte.

  4. Da appartenente alla comunità LGBTQ+, trovo il gioco molto simpatico e innocente nei suoi intenti. Grazie Fraws per avermelo fatto conoscere ❤️

  5. Il gioco perfetto per gli amanti de JoJo!
    A parte gli scherzi.
    Davvero un gioco WTF?! xD!!!
    Gg No Reee:Zero – Starting Life in Another World!
    diddoio!!!
    diddoW!!!

  6. Siamo la comunity di parliamo di porno spesso nipponici tra un po' xD. Non mi attira ma sarei curioso di provare il gameplay almeno per capire bene di che si tratta. Però oramai è diventato una pagliacciata e va bene anche così. Una scusa per fare festa. Tanto la gente che vuole fa. sbattendosene anche il cazzo dei parenti degli stati o persone contro alle altre sessualità. PErsonalmente dico che siamo in un'era dove non è più necessario sbandierare roba solo con il siamo diversi. No non siete diversi, siete talmente normali come tutti gli altri sono come voi. ma mi starebbe inculo anche anche se ci fosse una sfilata di gamer tutti gli anni in città. O di cani, o di musicisti. credono di essere una minoranza e siccome tutti hanno paura di sembrare omofobici non dicono nulla. gay non è offensivo se non lo dici con cattiveria. così cinese, negro, o bianco.a me da fastidio perchè vogliono o credono ancora di dover dimopstrare qualcosa, non è necessario farlo per questioni politiche o altro, o almeno non nel mondo di persone decenti. ognuno fa il cazzo che vuole. e onestamente non capisco le polemiche di chi fa parte di certe, non so nemmeno come chiamarle, usanze? come hai detto tu molti si sono lamentati perchè sono stereotipi, ma è comunque un prodotto che deve vendere e deve vendere il più possibile e per fare contenti un po' tutti si buttano uin po' di esagerazioni. Ma se becco qualcuno che mi dice che Priscilla non insegna nulla ed è una paccottiglia di stereotipi, rido fino a domani.

  7. Mondo: dev3 esxereh tutttto p0lit1canally corRekt!!!11!1 nn si kateg0rizzah1!1!!!1

    Sempre il tutto il mondo: tranne alcune kategorie ihih loro poxxono skerzare e essere degradate e dire qll ke vogliono senza konseguenze ecc… love love love (except se nn la penzi cm me allora muori grr)

  8. è un gioco che non mi dice nulla di assurdo, ho visto giochi molto più WTF o irriverenti di questo: per quanto riguarda la comunità LGBT+ non mi ha mai dato problemi di alcun genere.
    E' che non reputo il gioco così dannoso all'immagine del pride, ma un titolo che punta solo sull'irriverenza della parata e non mi fa vedere il messaggio dietro a questa: insomma ogni gruppo ha una sua base di antagonisti ed ogni gruppo ha diritto di manifestare le sue idee (a parte chi vuole togliere la libertà di parola, K. Popper docet).
    Ammetto che mi sono basato solo sul video proposto e non sono ferratissimo in materia LGBT+, se qualcuno ne sa di più o può indirizzarmi verso un'altra chiave di lettura lo ascolterò educatamente.

  9. 6:53 Guarda che i Ku Klux Klan puoi chiamarli tranquillamente "suprematisti bianchi" ?
    8:10 Avete rotto i coglioni con 'ste battute su Trump, basta! ?

  10. Fatevi un giro un netflix. Guardatevi big mouth. Stessi concetti e domande. Alla fine non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace.

  11. Se la gente si è sentita indignata per questo titolo allora spero non si recuperi mai tutta la playlist di giochi di pessimo gusto

  12. Il fatto che non si possa ancora parlare della comunità LGBTQ+ senza fare le dovute premesse di posizione é indice del fatto che la questione é ancora spinosa per alcune persone. Un po' una tristezza considerando che siamo nel 2019. Comunque il gameplay non mi entusiasma granché putroppo, non credo che attiri la mia attenzione

  13. Sono lesbica e non mi sento offesa né dal gioco né dal video. Effettivamente il gioco è pieno di stereotipi di ogni genere, ma a prescindere da questo mostra tante realtà spesso non considerate come pertinenti dagli stessi gay e dalla stessa comunità.
    Aggiungo infine che ne apprezzo l'idea

  14. penso che sarei impazzito nel tentativo di capirci qualcosa a livello di comandi xD per il resto, per me, sono solo chiacchiere….la gente ormai vede malizia ovunque.

  15. Minchia quante polemiche per questo genere di giochi nonostante siamo quasi nel 2020. Quell'unicorno THICC mi dà nostalgia di Fluffle Puff :'(

  16. ? Non amo la politicizzazione dei videogiochi e, per quanto riguarda lo stereotipo non credo che sia un titolo nato per educare seriamente sulle diversità interne, già farle conoscere è tanto. Insomma nato con intento ludico come tale dovrebbe essere preso, da tutti.

  17. Io sono lesbica, trovo che questo gioco non possa screditare la comunità.
    Ovviamente gli stereotipi non vanno bene però è tutto per esagerare e creare scalpore, stessa cosa per l'apparizione di vari personaggi politici.
    Ma confido che le persone non siano così stupide da credere che siamo veramente così e spero che chi è contro la mia comunità non lo usi per screditarci.
    In generale trovo che sia un bel gioco, non tanto per il gameplay ma per il messaggio.
    Bel video??‍?

  18. Boh, a me da fastidio che la gente debba sempre specificare il suo orientamento sessuale, della serie:"ah ciao! Lo sapevi che sono pan?". Oppure :"Ehi ciao, lo sai che sono bi?".
    NON ME NE FREGA NIENTE SE SEI OMOSESSUALE O QUEL GHE L'È, è come se in tutte le mie Ig stories dicessi :"raga sono etero". C'è molto esibizionismo e di solito chi esibisce in realtà è un/a falso/a che cerca attenzioni, e non ha altro modo di riceverle

  19. Trovo tutto ciò estremamente cringe , ( video bello) intendo il gioco , e non scassate con il politically correct ….

  20. Sinceramente per me il gioco è una bella trovata, perché non solo fa informazione su cose che la stragrande maggioranza delle persone non sa (e io sono come Fraws quando ha detto che dei gruppi ne conosceva forse la metà), ma lo fa anche con divertimento e spensieratezza, che alla fine è proprio quello lo spirito e il messaggio del pride.
    Non dimentichiamoci poi che al giorno d'oggi, se vuoi veicolare un messaggio a più persone possibili, o almeno persone giovani, un videogioco è l'idea migliore.

    Solo una cosa però: se in Italia (se c'è l'Italia) come boss fight non ci sono Salvini e la Meloni non è un gioco che vale la pena di essere giocato

  21. Da esponente della community LGBTQ+, onestamente non capisco cosa ci sia di offensivo. Io, personalmente, non mi sento offeso, nè mi sento preso in giro da quella che mi sembra una rappresentazione coerente con quello che è lo spirito del Pride: festa, esagerazione, divertimento– ovviamente, non fini a sè stessi, ma se si celebra l'allegria, allora qual è il problema di un gioco? Dopo aver fatto un full di parate nel mese di giugno, da quanto vedo non so quanto ci sia di esagerato, anzi, mi sembra che il design e le scene rispecchino con pure fedeltá la bizzarria di colori che si vede in parata (e che lo rende un momento felice, d'altro canto). L'unica cosa che potrebbe farmi storcere il naso è l'uso ai fini di lucro di un evento come il Pride. Mi spiego meglio: così come mi danno fastidio le collection di brand di moda che strumentalizzano il Pride Month nel mese di giugno solo per arricchirsi sulle spalle della community, parimenti mi darebbe fastidio un gioco che lo fa. Non so che approccio, a livello economico, abbiano avuto gli sviluppatori del gioco, ma ad esempio, Diesel – pongo un brand come tanti che lo fanno oggigiorno, grazie al cielo – devolve i ricavati della loro Pride Collection alla community. Ecco, se gli sviluppatori di Pride Run non l'hanno fatto un "mmmmmh" di disappunto mi rimane; ma perché – come voleva lo slogan del Pride di quest'anno – "La prima volta, fu rivolta" e questo non va dimenticato, come non bisogna dimenticare che se c'è ancora bisogno di un Pride è perché la societá evolve, sì, ma ancora indietro stiamo. Ma fuori da questo discorso, non vedo come questo gioco potrebbe essere offensivo…

  22. Ho conosciuto molte persone appartenenti alla comunità lgbt e non mi sembra sia diverso dal conoscere gente etero. Sono del parere che ognuno con il proprio culo fa quello che vuole (uso culo perché quello lo abbiamo tutti così non devo specificare ogni cosa) sempre se non si va a importunare qualcuno è giusto che facciano queste manifestazioni perché bisogna cancellare questa disparità inutile ed inesistente tra etero ed lgbt

  23. Beh la risposta della comunità LGBT al gioco ci fa ribadire quanto è tossica. Nel senso che l’intento del gioco è quello di ridere con loro non di loro ma come sempre non puoi fare una battuta o un maledetto gioco che fanno la parte della vittima.

  24. la mia opinione in merito, nei confronti di questo videogioco, è che mi pare davvero tanto caotico e tanto arduo da giocare, soprattutto per il pubblico casual al quale suppongo sia rivolto.
    Per ciò che riguarda invece, il tema trattato, la vedo come te, Fraws, sono totalmente indifferente.
    Inoltre non si tratta di un gioco che acquisterei, dato che sono negato con i rithm game. Ho finito parappa, una volta, da ggiovane, ho posseduto bust a groove, ma mi sono fermato lì, perchè sono negato. Avrei avuto piacere di diventare bravo con Guitar Hero, IN SALA, ma purtroppo questi giochi, proprio non fanno assolutamente per me.

  25. Una rappresentazione videoludica non sarà mai realistica. Non è facile nemmeno parlare di certi argomenti con cognizione di causa. In quanti sanno la differenza tra queer e gay? Pochi, te lo assicuro. Personalmente, però, credo che una community matura non sia quella che urla allo scandalo di fronte ad un videogioco. Oltretutto chi può dire che chi si metterà a giocare a Pride Run non impari qualcosa? Gli stereotipi ci saranno, sicuramente, ma l'arte ne è piena. Gli stereotipi servono agli artisti per semplificare un concetto complesso. Se Pride Run riuscirà a stimolare la curiosità avrà fatto più di mille discorsi pomposi sulla complessità e la diversità della community LGBTQI+.

  26. Effettivamente e un po’ esagerata la rappresentazione del pride in questo videogioco poi non so voi tra latro come fai a mettere in un gioco basato sul pride il momento pichiaduro cioè ma wtf hahahahaha

  27. Si può avere qualunque opinione in merito, ma… come criticare un gioco che cita il passo di danza di Mia Wallace?

  28. Se un gioco come questo ha scatenato tutte queste polemiche mi chiedo cosa succederebbe se qualcuno facesse un gestionale su i vari gruppi che si oppongono alla narrativa LGBT.

  29. Penso che un errore che molti fanno nel criticare questo gioco stia nel prenderlo come un prodotto fatto a scopo educativo. Pride Run non è fatto per imparare cose sulla comunità LGBT+, è fatto per provocare e trasmettere un messaggio. Proprio come il pride stesso. Cercare di affibbiargli delle responsabilità in più non ha senso.

  30. OMG LO AVEVO PROVATO A BOLOGNA L'ANNO SCORSO!
    ricordo che era stato spettacolare vedere Trump ven trasformato in Ursula!

  31. Come membro della comunity, sono contento! I mean, è un gioco abbastanza innocente e carino imo, e il video era ben fatto. Nulla da dire, GG come al solito!

  32. Mancare una lettera o simili parlando di lgbtq+ e quel che segue è quasi un reato, ma chiamare arabi mezzo mondo, confondere Rom e romeni, chiamare cinesi l'intero oriente asiatico e cose così via invece è naturale???

  33. Fraws spero che un giorno porterai un gioco talmente strano che farà da padrone alla serie WTF
    Un saluto e ti auguro una buona giornata

  34. Ma se hai deciso di portare il gioco perchè è stato ostracizzato, per coerenza non dovresti anche NON portarlo perchè è stato fatto per cavalcare l'onda del w la comunità lgbt a tutti i costi che abbiamo ultimamente, col fioccare di personaggi gay nei videogiochi ecc (specialmente là dove non ce n'è alcun bisogno, vero overwatch?)?
    Non mi sembra che qualcuno abbia mai detto nulla contro skyrim o assassin's creed odyssey dove è possibilità avere romance con qualsiasi sesso, quindi… 😉

  35. Fraus perché non butti un occhio su hollow nigth e un metroidvenia con influenze soulslike sarebbe bello sentire una tua reazione

  36. io trovo questo gioco educatamente disgustoso come anche le persone che rappresenta e lo trovo esagerato

    sempre in forma Fraws

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *